Bene Comune

Cari Amici,

la Casa Editrice Nuova Era in questo momento di grande travaglio planetario dedica ai suoi lettori alcuni pensieri, tratti dalle proprie pubblicazioni, sul tema del Bene Comune, in cui risiede la risposta evolutiva all’attuale crisi; risposta che si può concretizzare in un rinnovato e potenziato sforzo di Servizio da parte degli esseri umani di Buona Volontà.

 
“La consapevolezza del significato di questi tempi fatidici deve decuplicare le forze di ogni spirito sensibile e rivolgerlo alla gioiosa edificazione per il Bene Comune sotto il Labaro che noi chiamiamo il Vessillo della Pace e della Cultura.”
“Continuate la vostra opera per il Bene Comune, difendete la Cultura e sostenete ogni tipo di attività per il bene e la difesa di questa base vitale e biologica dell’esistenza. Nessun paese può avere vita lunga se teme di incidere i propri ascessi. In verità, il mondo non può esistere senza prendere coscienza del significato delle conquiste culturali; nelle generazioni future questo assioma deve essere impresso sin dalla prima infanzia.”

da Elena Roerich: Lettere dall’India, pag.21 e pag.116

 
“… è saggio separare il passato dal futuro. È impossibile computare tutto ciò che è stato fatto: è incommensurabile. Meglio dire: «Ieri è passato; andiamo incontro alla nuova aurora». Noi cresciamo e le opere crescono con noi. È indegno rovistare nella polvere di ieri…
Chi afferma la Comunità accelera l’evoluzione del Pianeta. Ogni processo che immobilizza e pietrifica è un ritorno alle forme primitive. Cercate nella storia del passato; vi scorgete chiaramente dei salti di progresso, che coincidono graficamente con il manifestarsi dell’idea di comunità cooperativa. Governi dispotici sono stati abbattuti, conquiste scientifiche raggiunte, scoperti nuovi metodi di lavoro e un coraggio benefico ha sfolgorato quando si è issata la sua bandiera… Nella nostra immagine della Comunità, ognuno lavora con totale disponibilità e le nostre risorse vengono intensificate per il Bene Comune.”

da Ruth A. Drayer: Nikolaj e Elena Roerich: Il viaggio spirituale di due grandi artisti e creatori di pace, pagg.200-201

 
“… i fili di luce dei mondi lontani sono usati per rammendare, e raramente si combinano i fattori che connettono i problemi mondiali. Affacciatevi quindi ai compiti mondiali, tremando, e capaci di contenere ogni cosa. Attraverso i crepacci dei cataclismi, ascoltate i sussulti della Terra. Ma per quelle stesse rocce salite nella sfera della comprensione mondiale.
Guai a chi sparge i semi del mondo nel proprio giardino. Ma gioia a chi contribuisce con un seme alla comprensione del Bene Comune. Tale è il comando impartito a chi si prepara per un compito mondiale.”

da Collana Agni Yoga, Agni Yoga, § 126

 
“In che modo si può sbarrare la via al male? Solo faticando in Terra. Pensiero e lavoro rivolti al Bene Comune sono armi potenti. Gli uomini usano imprecare a parole contro il male, ma la denigrazione è tanto brutta che non si può combatterla con l’arma della bruttezza. Metodi simili sono ignobili. Le armi vincenti sono il lavoro e la nobiltà del pensiero, questa è la via della Fratellanza.”

da Collana Agni Yoga, Fratellanza, § 578

 


Associazione Nuova Era – P.IVA: 03300630542 – Via Roma 14, Città della Pieve – 06062 (PG)
Tel./fax: 0578 472042 – e-mail: info@editricenuovaera.org